lunedì 22 novembre 2021

Il Centro in mostra a Mogliano

 La mostra "Nel segno di Dante" prosegue. Ricordiamo, a chi non l'ha ancora visitata, che sarà aperta anche il prossimo weekend e che in loco è possibile trovare il catalogo.

Pubblichiamo 2 video, uno con le foto dell'inaugurazione e l'altro con quelle della mostra.

Ringraziamo per le foto l'amico Walter Cazzador e per il video l'amico Adriano Ruzzene. 









lunedì 8 novembre 2021

Nel segno di Dante in mostra al Brolo di Mogliano

La mostra "Nel segno di Dante", già ospitata alla Provvederia di Mestre lo scorso ottobre, si trasferisce al Brolo a Mogliano; l'inaugurazione sarà sabato 13 novembre alle 10.30.

L'esposizione sarà aperta sabato 13 e domenica 14 e i 2 weekend successivi con i seguenti orari: 

Venerdì dalle 16.30 alle 19.30

sabato e domenica dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30



giovedì 28 ottobre 2021

Gustave Dore' allo spazio urbano Brolo di Mogliano

 Il 30 ottobre alle 10.30, il Centro G. B. Piranesi inaugura la mostra:

Gustave Dore' illustra il poema dantesco

La mostra rimarrà aperta dal 30/10/21 al 9/1/22 col seguente orario:

venerdì 16.30 - 19.30

Sabato e domenica 10.30 - 12.30 / 16.30 - 19.30



lunedì 18 ottobre 2021

Lila Daneluzzi per la mostra "Nel segno di Dante"

 Siamo lieti di pubblicare il testo della presentazione di Lila Daneluzzi della mostra mestrina “Nel segno di Dante”, da poco conclusa.

Ringraziamo la critica d'arte che purtroppo in pochi sono riusciti a sentire il giorno dell'inaugurazione per via delle attuali restrizioni, con un caloroso e virtuale applauso.




"Nel segno di Dante" è una mostra molto significativa, frutto del connubio tra arte incisoria e conoscenza, che vede protagonista la figura di Dante, per onorare e celebrare il sommo poeta, padre della nostra lingua, a 700 anni dalla sua scomparsa.

Una lodevole iniziativa organizzata con entusiasmo e partecipazione dal Centro Calcografico 3C di Mestre per porre l'attenzione e valorizzare, assieme alle arti letterarie, le antiche arti dell'incisione e

della stampa.

La mostra propone interessanti opere grafiche, realizzate dal gruppo di artisti che frequentano il laboratorio del Centro 3C condotto con competenza e perseveranza dal Maestro incisore Gianni Favaro, affiancate da opere di alcuni validi incisori amici, che hanno aderito a questa singolare rassegna, a tema. Un tema vivo e forte di un'attualità che non si spegne mai ed è sentito in Italia, nel mondo, e segnatamente nei luoghi del Veneto che ancora oggi riportano tracce della permanenza di Dante durante il suo lungo esilio "creativo" che ispirò alcuni suoi versi.

Le interessanti opere d'arte esposte, ad eccezione di quattro xilografie su linoleum, sono calcografie su matrici di zinco realizzate con l'utilizzo dei vari mezzi grafici attinenti alla tecnica di incisione tradizionale. Tecnica che implica un lavoro alquanto impegnativo a livello strumentale ma anche mentale. 

Osservando attentamente, da vicino, le immagini costruite da un'infinità di segni, precisi e ordinati e, nel contempo, liberi e personali, si intuisce come e quanto ogni incisore debba "meditare" poeticamente oltre che tecnicamente per riuscire a rivelare l'intensità espressiva dei volti in primo piano e delle figure di Dante e Beatrice o a descrivere con cura luoghi e personaggi danteschi particolarmente suggestivi.

Il racconto che possiamo leggere sulle pareti suggerisce il mondo lirico, poetico e culturale di Dante avvolto in un'atmosfera magica, quasi surreale, che è propria dell'incisione artistica tradizionale.

Da Durer in poi, i grandi incisori avevano osservato che nell'atto stesso di tracciare i segni c'era un che di rituale, di misterioso, per non parlare poi dell'attesa e dell'imprevedibilità del risultato finale che resta un'incognita finchè non si manifesta sulla carta in fase di stampa.

Come ieri anche oggi, coloro che si dedicano alle antiche arti dell'incisione e della stampa (e non sono molti) possono rendere questo mondo, un mondo avvincente e seducente.

Infatti, le opere incise a regola d'arte con perizia, ricerca, sensibilità e propensione al disegno, comunicano messaggi chiari e incisivi che si rivolgono allo spirito, non solo agli occhi. Messaggi che si percepiscono chiaramente nelle opere realizzate per il rilevante progetto artistico su Dante nel laboratorio del Centro Calcografico 3C, luogo d'incontro dove aleggia un fermento vitale e culturale favorito da Gianni Favaro, esperto e stimato docente di tecniche incisorie tradizionali.

Questa straordinaria rassegna è corredata da un prezioso ed esaustivo catalogo che permetterà all'esposizione stessa di "vivere" un periodo più lungo della sua temporalità. 

Un valore aggiunto è dato dall'approffondito testo letterario, "Un libro per tutti e per nessuno", sapientemente scritto da Roberto Berton, appassionato studioso di Dante. Un interessantissimo percorso culturale tematico dedicato al sommo poeta e alla sua Commedia. 

Lila Daneluzzi



lunedì 4 ottobre 2021

NEL SEGNO DI DANTE

Sabato 1 ottobre ha avuto luogo l'inaugurazione della mostra di incisioni ispirate a Dante e alla sua opera, un lavoro durato più di un anno, tra le note difficoltà di questo periodo. Lo sforzo degli organizzatori è stato ripagato dalla presenza di un pubblico numeroso e interessato.

Gli artisti coinvolti sono quelli del nostro gruppo e alcuni validi incisori amici del Centro Calcografico

Riprendendo l'introduzione al catalogo di Gianni Favaro:

Nel visionare le opere presenti, si nota che per alcuni, è la figura del poeta ad aver suscitato la creatività e lo vediamo infatti ritratto in diverse opere, mentre per altri, è stata invece presa in considerazione l’opera Dantesca interpretando soprattutto alcuni canti della Divina Commedia, come viene evidenziato in alcune interessanti incisioni.”

Interessante anche la presentazione di Lila Danieluzzi che ringraziamo di cuore.

Ricordiamo che la mostra è aperta fino al 12 ottobre, tutti i giorni dalle 16 alle 19, la domenica anche al mattino dalle 10.30 alle 12.30. Presso la sede della mostra, in via torre Belfredo 1, è in distribuzione il catalogo a d offerta libera.

Le foto dell'evento sono nella galleria fotografica del sito, qui ci sono alcuni momenti significativi

L'allestimento è stato curato da Gianni Favaro e Lilia Danieluzzi





la presentazione della critica Lilia Daneluzzi



alcuni degli artisti con le loro opere






Roberto Berton L'autore del saggio introduttivo del catalogo della mostra “LA COMMEDIA di Dante Alighieri (1265 – 1321) UN LIBRO PER TUTTI e per NESSUNO”



giovedì 30 settembre 2021

NEL SEGNO DI DANTE Mostra di incisioni per il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri

 

Nell’ambito delle celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, il Centro Calcografico 3C organizza la mostra

Nel segno di Dante

dal 1 al 12 ottobre 2021 presso la sala della Provvederia a Mestre in Via Torre Belfredo 1  

L'esposizione aprirà, con la presentazione di Lilla Daneluzzi, il primo ottobre alle ore 18

Si tratta di uno straordinario viaggio nel mondo di Dante e della sua Commedia. attraverso le opere dei soci e degli amici del centro

Presso la sede della mostra è disponibile il catalogo che trovate in anteprima nella scheda “link utili – articoli e pubblicazioni”


martedì 24 agosto 2021

Il rito del segno - esposizione delle opere del maestro Gianni Favaro

Presentiamo con piacere la nuova mostra del maestro Gianni Favaro:

IL RITO DEL SEGNO

Museo degli artisti polesani

cittadella della cultura 

Lendinara, Via G. B. Conti 30 

dal 4 settembre al 28 ottobre 2021





 


giovedì 24 settembre 2020

IL RITO DEL SEGNO - Mostra personale del Maestro Gianni FAVARO

IL RITO DEL SEGNO 

- Brolo - Centro d'arte e cultura 

Mogliano Veneto, Via Rozone e Vitale n. 5 


Mogliano Veneto, la cittadina trevigiana più vicina a Venezia e che ha dato i natali al grande incisore architetto Giambattista Piranesi ritorna a ospitare importanti mostre d'arte al Centro d'arte e di cultura BROLO.    

Lo fa nel migliore dei modi il Centro artistico Piranesi fondato da G.C. Zaramella grazie alla collaborazione del Comune di Mogliano, ospitando per questo nuovo corso, l'incisore di Mogliano Veneto G. Favaro, nostro maestro e cofondatore del Centro calcografico 3C.  

Ovviamente il Centro calcografico 3C gioisce per questa notizia visto che col maestro Gianni, da oltre 17 anni, condivide la passione dell'incisione da lui insegnata a molte decine di allievi, con pazienza e capacità.

Ci fa piacere quindi segnalarvi questo importante appuntamento col maestro Gianni Favaro che vi aspetta Domenica 4 ottobre alle 10,30 a Mogliano Veneto per la vernice che si terra presso il CENTRO D'ARTE E CULTURA - BROLO.









sabato 21 settembre 2019

GIANNA GIACOMIN e LUISA NOVELLETTO - 37esima SAGRA DEL GRASPO DE UA Spinea

Sabato 21 settembre alle ore 18,30 presentazione dell'esposizione d'arte di Incisioni e illustrazioni delle nostre due amiche artiste:
 Gianna Giacomin e Maria Luisa Novelletto,

presso le sale del CENTRO COMUNITARIO del Graspo de ua a Spinea,
Via Mantegna 53.
Come per gli anni scorsi il Centro Calcografico 3C ha curato la parte culturale e artistica della prestigiosa festa dell'Uva, giunta quest'anno alla 37esima edizione.



Ad esporre saranno:

GIANNA GIACOMIN



Figli del bosco

Flora

MARIA LUISA NOVELLETTO





Sempre a cura del centro Calcografico 3C anche l'esposizione estemporaneo
 del MUSEO DELLA VENDEMMIA.



venerdì 5 aprile 2019

Mostra Collettiva di incisioni calcografiche NEL SEGNO a Spinea

MOSTRA COLLETTIVA DI INCISIONI CALCOGRAFICHE
                             “Nel segno”


A cura dell’APS Centro calcografico 3C Mestre

SPAZIO TRE – Spinea in Via Roma 221 (sopra cinema Bersaglieri)

Dal 13 al 25 Aprile 2019
Orario: tutti giorni dalle 17,00 alle 19.00
Inaugurazione 13 Aprile alle ore 18,00

In questa rassegna che include alcune tra le opere realizzate dai soci della scuola laboratorio di incisione Centro Calcografico 3C con sede a Mestre in via Costa 38, si possono ammirare più di trenta opere calcografiche che sono state scelte accuratamente per rappresentare il lavoro di insegnamento della tecnica dell’incisione calcografica,  che ormai da più di 15 anni viene svolto presso il Centro Calcografico 3C, fondato dal maestro Gianni Favaro e dal compianto maestro Alberto Benvenuti.
Sono grafiche esemplificative dell’impegno e della passione di oltre 10 incisori che frequentano i corsi di Gianni Favaro presso il laboratorio dell’Associazione di promozione sociale in quartiere Altobello.
Si tratta di opere che con il segno inciso, ottenuto dalle due tecniche più usate, all’acquaforte e all’acquatinta,  rappresentano al meglio le inclinazioni artistiche degli incisori del 3C.
Opere di alta qualità e pregio tecnico oltre che artistico, degli incisori che da anni animano il Centro Calcografico con la loro assidua partecipazione.
Espongono in ordine alfabetico:
DAL FABBRO VALENTINA (*)
FAVARO GIANNI
FRANZIN VINCENZO - RINO
GIACOMIN GIANNA (*)
GRANDIN CHIARA (*)
NOVELLETTO LUISA (*)
PICCINI CATERINA (*)
ROSSI GIANFRANCO (*)
ZANE MARCO (*)
ZANE SILVANA (*)
ZANON VINCENZO (*)
(*) (a fondo pagina le schede complete degli artisti)






CENTRO CALCOGRAFICO 3C
Svolge la sua attività a Mestre dal 2003
Oltre a tenere corsi di incisione calcografica presso il laboratorio di incisione in Via Andrea Costa 38 a Mestre, nei giorni lunedì e mercoledì dalle 16,00 alle 19,00, tiene periodicamente conferenze su temi inerenti all’arte in generale e in particolare all’incisione, oltre ad organizzare visite a mostre e/o eventi artistici.
Il Centro Calcografico 3C indice in forma biennale il Concorso Nazionale di grafica di piccolo formato P.F., evento unico in Italia che è giunto quest’anno alla quinta edizione.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CORSO INTENSIVO DI CALCOGRAFIA
MAGGIO CALCOGRAFICO
Corsi di avvicinamento all’incisione tenuti dal Maestro Gianni Favaro
nei giorni di venerdì 3, 10, 17, 24 del mese di maggio 2019 dalle 16,00 alle 19,00
costo di iscrizione, comprensiva del materiale didattico, euro 60,00
------------------------------------------------------------------------------------------------------

mercoledì 30 gennaio 2019

MOSTRA COLLETTIVA DI INCISIONI CALCOGRAFICHE “Nel segno”


MOSTRA COLLETTIVA DI INCISIONI CALCOGRAFICHE
                             “Nel segno”

A cura dell’APS Centro calcografico 3C Mestre
Negozio via Piave 67
Dal 16 al 28 febbraio 2019
Orario: tutti giorni dalle 17,00 alle 19.00
Inaugurazione 16 febbraio alle ore 17,30

In questa rassegna che include alcune tra le opere realizzate dai soci della scuola laboratorio di incisione Centro Calcografico 3C con sede a Mestre in via Costa 38, si possono ammirare più di trenta opere calcografiche che sono state scelte accuratamente per rappresentare il lavoro di insegnamento della tecnica dell’incisione calcografica,  che ormai da più di 15 anni viene svolto presso il Centro Calcografico 3C, fondato dal maestro Gianni Favaro e dal compianto maestro Alberto Benvenuti.
Sono grafiche esemplificative dell’impegno e della passione di oltre 10 incisori che frequentano i corsi di Gianni Favaro presso il laboratorio dell’Associazione di promozione sociale in quartiere Altobello.
Si tratta di opere che con il segno inciso, ottenuto dalle due tecniche più usate, all’acquaforte e  all’acquatinta,  rappresentano al meglio le inclinazioni artistiche degli incisori del 3C.
Opere di alta qualità e pregio tecnico oltre che artistico, degli incisori che da anni animano il Centro Calcografico con la loro assidua partecipazione.

Espongono in ordine alfabetico:
DAL FABBRO VALENTINA (*)
FAVARO GIANNI
FRANZIN VINCENZO - RINO
GIACOMIN GIANNA (*)
GRANDIN CHIARA (*)
NOVELLETTO LUISA (*)
PICCINI CATERINA (*)
ROSSI GIANFRANCO (*)
ZANE MARCO (*)
ZANE SILVANA (*)
ZANON VINCENZO (*)
(*) (a fondo pagina le schede complete degli artisti)

STAMPA DI UNA LASTRA INCISA - SABATO 23 febbraio
dimostrazione di  stampa di una lastra incisa con torchio a stella.
Il sabato (successivo all’inaugurazione), presso la sede della mostra dalle 17,00 alle 18,30  il Maestro Gianni Favaro terrà una dimostrazione di stampa calcografica con torchio a stella, aperta al pubblico e agli appassionati.




CENTRO CALCOGRAFICO 3C
Svolge la sua attività a Mestre dal 2003
Oltre a tenere corsi di incisione calcografica presso il laboratorio di incisione in Via Andrea Costa 38 a Mestre, nei giorni lunedì e mercoledì dalle 16,00 alle 19,00, tiene periodicamente conferenze su temi inerenti all’arte in generale e in particolare all’incisione, oltre ad organizzare visite a mostre e/o eventi artistici.
Il Centro Calcografico 3C indice in forma biennale il Concorso Nazionale di grafica di piccolo formato P.F., evento unico in Italia che è giunto quest’anno alla quinta edizione.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CORSO INTENSIVO DI CALCOGRAFIA
MAGGIO CALCOGRAFICO
Corsi di avvicinamento all’incisione tenuti dal Maestro Gianni Favaro
nei giorni di venerdì 3, 10, 17, 24 del mese di maggio 2019 dalle 16,00 alle 19,00
costo di iscrizione, comprensiva del materiale didattico, euro 60,00
---------------------------------------------------------------------------------------------------------

GRUPPO DI LAVORO VIA PIAVE

Il Gruppo di Lavoro Via Piave è un'associazione senza scopo di lucro aperta tutti i cittadini italiani e stranieri. Con la sua azione si propone di contribuire a migliorare la qualità della vita e del benessere sociale, favorendo nuove modalità di comunicazione tra le persone, ascoltandone i bisogni e le idee e trasformando alcune di queste in progetti concreti e sostenibili, di elevato valore socio culturale, anche utilizzando le fresche competenze professionali di giovani laureati che si affacciano al mondo del lavoro. A questi in particolare è offerta l’opportunità di ideare, organizzare e condurre i loro progetti in condizioni di grande autonomia e libertà e in cui possano esprimere ed esaltare la loro creatività.


(*)
SCHEDE DEGLI ARTISTI












domenica 25 novembre 2018

INAUGURAZIONE MOSTRA DELLE OPERE PARTECIPANTI ALLA QUINTA EDIZIONE BIENNALE DI GRAFICA P.F. - Premio Mestre Alberto Benvenuti - 2019




Sabato 12 gennaio 2019 alle ore 17,30
Galleria Luigi Sturzo
Mestre - Via Don Luigi Sturzo

INGRESSO LIBERO



L'APS Centro Calcografico 3C di Mestre ha il piacere di presentare la MOSTRA delle opere partecipanti alla quinta edizione del  PREMIO MESTRE ALBERTO BENVENUTI –  Biennale nazionale di incisione calcografica P.F. – biglietti d’autore.
Il Concorso, le cui fasi si sono svolte nei mesi da aprile a ottobre 2018, è arrivato oggi alla  sua naturale conclusione con la Mostra espositiva di tutte le opere che vi hanno partecipato.
Con il Concorso Biennale Premio Mestre Alberto Benvenuti - P.F. - biglietti d’auguri d’autore, giunto alla quinta edizione, la Città di Mestre torna ancora una volta ad essere palcoscenico di rilevanza nazionale.
Le più di cento raffinate opere incisorie che hanno partecipato al concorso, saranno esposte alla galleria Luigi Sturzo in una importante Mostra  che si svolgerà dal 12 al 23 gennaio 2019.
La nostra competizione artistica, unica in Italia, nata da un’intuizione del nostro compianto

Presidente Alberto Benvenuti, ha preso spunto dalla nobile consuetudine di scambiarsi gli auguri con dei pregevoli biglietti d’autore,  i P.F. ,  due lettere che semplificano, ma allo stesso tempo amplificano il significato di questo acronimo che significa “Pro Festivitate” o “Pro Fastum” usando il latino, o per dirla all’italiana “Per le Festività” o “Per Festeggiare” e ancora declinandole alla francese “Pour Féliciter” o “Pour Festivité”.
Alla fine dell’800 un "art manifacteur" (un designer),   Sir Henry Cole commissionò all’amico artista John Callcott Horsley  100 biglietti litografati,  poi colorati a mano, da  inviare con gli auguri di Natale a parenti e amici.
Questa consuetudine in seguito ha preso piede  tanto diventare una tradizione, anche se relegata solo a chi poteva permetterselo che per fortuna è giunta fino ai nostri tempi.
Molti artisti nel corso degli anni si sono cimentati nella creazione di biglietti augurali, di volta in volta, per il Natale, per le vacanze o per altre ricorrenze, con questa particolare tipologia ovvero questi biglietti d’autore poi identificati come “ P.F.” che successivamente si è evoluta nel tempo tanto da diventare importante anche dal punto di vista artistico.
Nella mostra il visitatore potrà trovare  l’abilità e la fantasia, l’estro e l’ispirazione dei 79 artistiche hanno aderito, provenienti da tutta Italia e anche dall'estero,  con esposte le opere in concorso a questa quinta kermesse di Grafica Mestrina.


Come arrivare alla Galleria Luigi Sturzo:
collegamenti autobus da Venezia e dalla Stazione F.S. di Mestre
Da e per Venezia LINEA 2
Dalla Stazione FS di Mestre LINEA 2
Dall'Aeroporto - LINEA 15 fino alla Stazione FS di Mestre poi LINEA 2



info: 338 5066086 - 333 3397860

         
........................................................................................................
            COMUNICATO STAMPA            
Presentazione della
Quinta edizione del Premio Mestre Alberto Benvenuti  P.F. – Biennale di grafica dedicata ai “biglietti d’autore
Il centro Calcografico 3C con il Patrocinio della Regione Veneto e della Città Metropolitana di Venezia ha organizzato la quinta edizione del PREMIO MESTRE ALBERTO BENVENUTI –  Concorso nazionale di incisione calcografica P.F. – biglietti d’autore.
Il Concorso, le cui fasi si sono svolte nei mesi da aprile a ottobre 2018, si concluderà con la Mostra espositiva di tutte le opere che vi hanno partecipato che si terrà a Mestre il 12 del mese di gennaio.
E’ soprattutto grazie all’ospitalità e alla collaborazione dell’Associazione “La Fornace”, l’esposizione che le opere partecipanti saranno visibili presso la galleria Luigi Sturzo di Mestre, dal 12 al 23 gennaio 2019 coi seguenti orari: festivi 10.00 12,30 feriali 17,00 – 19,00 con inaugurazione e premiazione dei vincitori che si terrà il giorno 12 gennaio 2019 alle 17,30.
La giuria composta da esperti ha potuto scegliere le 10 opere più meritevoli, tra quelle ammesse al concorso su 114 opere che sono arrivate da tutta Italia e anche dall’estero, entro il 28 ottobre al nostro recapito.
Cinque di queste sono risultate meritevoli dei primi cinque posti e i relativi premi, mentre altre cinque sono state segnalate dalla giuria.
 1° PREMIO – all’opera “S.T.” di Di Gennaro Martina artista di Portici NA con la seguente motivazione:
“pregevole xilografia, sia per la composizione che gioca sulla simmetria e sugli equilibri tra pieni e vuoti, articolati secondo una dinamica modulare leggera”           
                                                                                                      
2° PREMIO – all’opera “ P.F. ”di Sako Agim  artista di Bologna , con la seguente motivazione:
“L’opera mostra una tecnica incisoria fine, riecheggiante modelli orientali”

3° PREMIO – all’opera “P.F.” di Mosele Ivo artista di Carrè VI
4° PREMIO – all’opera “Auguri” di Mucha Marco artista di Corteglia  - Svizzera
5° PREMIO – all’opera “In soffitta” di Amato Rosario artista di Carini PA
Sono segnalate inoltre con menzione particolare dalla Giuria le successive opere in ordine alfabetico:
– “Cipree II” di Caravella Luciana artista di Torino
 – “Cinematografo” di Guzzi Giuliana artista di Marina di Camerota SA
- “P.F. 2018” di Piazza Vincenzo artista di Palermo PA
 – “Auguri … in fiore” di Rossi Gianfranco artista di Mestre VE
 – “Gazza Ladra” di Stragliati Michele artista di Piacenza
L’Associazione APS Centro Calcografico 3C si ritiene molto soddisfatta per la partecipazione numerosa degli artisti e per il livello artistico delle opere in concorso.                                                                   


domenica 4 novembre 2018

PROCLAMAZIONE VINCITORI QUINTA EDIZIONE DEL PREMIO MESTRE A. BENVENUTI P.F. BIENNALE 2019



sponsor



      PROCLAMAZIONE VINCITORI          QUINTA EDIZIONE DEL PREMIO    MESTRE ALBERTO BENVENUTI "P.F." - BIENNALE 2019

Il giorno 2 novembre si è riunita la giuria della quinta edizione biennale del Premio Mestre Alberto Benvenuti.

Nella sede del laboratorio del Centro Calcografico 3C di Mestre tutte le opere ammesse al concorso sono state scrupolosamente esaminate.

La commissione alla fine dei lavori di selezione ha decretato le prime cinque opere risultate vincitrici, oltre ad altre cinque selezionate.

Per contenuto e messaggio, composizione e aspetto tecnico sono risultate meritevoli di riconoscimento per l'assegnazione dei premi le opere dei seguenti artisti nell'ordine:

1° PREMIO Martina Di Gennaro con l'opera "senza titolo" per la seguente motivazione: pregevole xilografia, sia per la composizione che gioca sulla simmetria e sugli equilibri tra pieni e vuoti, articolati secondo una dinamica modulare leggera;

2° PREMIO Agim Sako con l'opera "P.F." per la seguente motivazione: l'opera mostra una tecnica incisoria fine riecheggiante modelli orientali;

3° PREMIO Ivo Mosele con l'opera "P.F.";
4° PREMIO Marco Mucha con l'opera "Auguri";
5° PREMIO Rosario Amato l'opera "In soffitta";

Segnalate inoltre le opere dei seguenti artisti in ordine alfabetico:

Luciana Caravella "con l'opera "Cipree II";
Giuliana Guzzi con l'opera "Cinematografo";
Vincenzo Piazza con l'opera"P.F. 2018";
Gianfranco Rossi con l'opera "Auguri... in fiore";
Michele Stragliati con l'opera "Gazza ladra".


(VERBALE GIURIA)

Alcuni dati:

La giuria composta da esperti  quali Giuseppe Bartolo Fantinato incisore, già docente all'accademia, Luigi Faraon Presidente dell'Associazione "La Fornace" di Mestre, Tiziana Puletto Critica d'arte, Livio Ceschin incisore di fama nazionale e internazionale, Luciano Antonio Rossetto Presidente dell'Associazione Nazionale "Incisori contemporanei".



Sono stati visionati i 112 lavori presentati da 78 autori proveniente dall'Italia e dall'Estero.
Il numero degli artisti partecipanti e il livello delle opere presenti conferma ancora una volta la valenza culturale ed artistica di questa manifestazione biennale di grafica incisoria P.F. unica in Italia.



L'attuale periodo storico sfavorevole a molte forme d'arte e all'incisione in particolare, non ha impedito a questi artisti, che ringraziamo sentitamente, di partecipare, dimostrando di credere nel concorso e nella continuità storica della manifestazione mestrina giunta alla quinta edizione biennale.


La premiazione si svolgerà sabato 12 gennaio 2019 alle ore 17,30 presso la Galleria Luigi Sturzo in via Don Sturzo - Mestre Carpenedo.


La Mostra con ingresso gratuito, resterà aperta dal 12 al 23 gennaio con orari feriali dalle 17,00 alle 19,00 e festivi dalle 10,00 alle 12,00. 





BREVI CENNI DI STORIA DEI P.F.

Eravamo vicini agli anni 50 dell’800 e a quel tempo gli auguri natalizi venivano partecipati in forma scritta con bella grafia su fogli impreziositi da cornici floreali impresse a secco, quando  Sir Henry Cole commissionò al suo amico artista John Callcott Horsley  100 biglietti litografati, poi colorati a mano per essere poi inviati a parenti e amici con gli auguri di Natale.


'immagine creata da J.C. Horsley, ora oggetto di ricerca da parte di collezionisti, raffigurava tre generazioni di una famiglia nell’atto di sollevare un brindisi,  mentre incorniciate su entrambi i lati venivano illustrate scene di carità dove veniva raffigurato l’atto di dare ai poveri cibo e vestiti.

Era maturo il tempo delle mode e al di là dell’iconografia natalizia questa consuetudine prese piede nelle fasce medio alte della nuova borghesia, tanto da diventare una tradizione, anche se relegata solo a chi poteva permetterselo, ma che per fortuna è giunta fino ai tempi nostri anche se solo per motivi artistici con la scritta P.F.

Due lettere che semplificano, ma allo stesso tempo amplificano il significato di questo acronimo che significa “Pro Festivitate” o “Pro Fastum” usando il latino, o per dirla all’italiana “Per le Festività” o “Per Festeggiare” e ancora declinandole alla francese “Pour Féliciter” o “Pour Festivité”.

La nostra competizione artistica vuole quindi onorare questa nobile consuetudine di scambiarsi gli auguri con dei pregevoli biglietti d’autore,  che si continua a ripetere ormai da più di un secolo e mezzo.

Molti artisti infatti, nel corso degli anni si sono cimentati nella creazione di biglietti augurali, di volta in volta, per il Natale, per le vacanze o per altre ricorrenze, con questa particolare tipologia, ovvero "biglietti d’autore" poi identificati come “ P.F.”. Tale forma augurale, successivamente, si è evoluta nel tempo tanto da diventare importante anche dal punto di vista artistico.

Questi biglietti augurali trovano un connubio particolare  con la tecnica incisoria essendo facilitata la riproduzione delle stampe grazie alle matrici di zinco, rame o legno.

Nel novecento e anche fino ad oggi per fortuna, una piccola nicchia di persone ha continuato a commissionare ad artisti ed incisori questi piccoli capolavori grafici, nonostante fosse già maturo il tempo della commercializzazione che ha permesso di allargare la possibilità alle fasce medie di reperire biglietti economici prestampati di tutte le fattezze, realizzati industrialmente con frasi fatte e con immagini predefinite. 

Un felice sodalizio dunque che dura da più di centocinquanta anni e che grazie anche alla nostra manifestazione, continua ad affascinare il pubblico e a rendere più ricco di valori  e di buoni auspici, quello che già di per se dovrebbe essere il biglietto di auguri. 

V.F.



E' dalla precedente edizione del 2017 che il Premio Mestre è dedicato al compianto maestro ALBERTO BENVENUTI animatore e ideatore del concorso, assieme a Gianni Favaro, cofondatori del Centro calcografico 3C di Mestre.




di seguito le immagini delle opere premiate e segnalate


1° Premio

2° Premio

3° Premio

4° Premio

5° Premio

Segnalate - ordine alfabetico -

Segnalata

Segnalata

Segnalata

Segnalata

Segnalata